L’umanità dell’Intelligenza Artificiale

intelligenza-artificiale

Parlare di Intelligenza Artificiale all’epoca dei social network non è più un tabù. Si tratta di prendere coscienza di una realtà ormai pervasiva anche se molto spesso sconosciuta, e per questo oggetto di timori e di pregiudizi ancestrali: macchine dominatrici, robot dalle capacità sovrumane, intelligenze superiori. A guardare bene la storia degli ultimi due secoli, abbiamo assistito a vere e Continua a leggere…

Bianco e Rosso per il tuo cuore

Bianco e Rosso per il tuo cuore

Nella prima variante, riportata da Nonno di Panopoli, Ampelo morì disarcionato dal dorso di un toro imbizzarrito, e fu poi trasformato in vite, recando agli uomini il dono dionisiaco del vino. Stando a Ovidio, invece, morì cadendo da una vite sulla quale si era arrampicato per cogliere un grappolo d’uva, e Dioniso lo tramutò nella stella ‘Vindemiatrix’ – in latino Continua a leggere…

Leggere è…

leggere

La lettura ha conosciuto, nel corso dei secoli, una sua evoluzione, in quanto essa non si è configurata sempre allo stesso modo. Il termine latino legere, prima ancora di leggere, stava a significare ‘raccogliere’, ‘fare un fascio’ che non è null’altro che l’attività che fanno i nostri occhi quando mettono insieme le lettere dell’alfabeto e le legano in sillabe. Fin Continua a leggere…

Curarsi con l’ipnosi

ipnosi

Un mago fissa per alcuni secondi uno sventurato ‘volontario’ del pubblico. Questi strabuzza gli occhi, poi comincia ad abbaiare come un cane, tra gli applausi divertiti della sala. Se gli antichi egiziani assistessero oggi a qualcosa di simile, impallidirebbero per l’orrore. Come è possibile che l’ipnosi, la tecnica donata dagli dei per guarire ogni malanno, sia trattata al pari di Continua a leggere…

Illustri Gotte

illustri gotte

“Uccide più la gente spiritosa che gli stupidi.”Thomas Sydenham Così Thomas Sydenham, padre della medicina inglese, malato di gotta, sottolineò la frequente associazione tra la ‘malattia dei papi e dei re’ e le persone con intelletto particolarmente brillante. Benchè già gli Egizi la considerassero esclusiva dei ricchi, la storia è piena di gottosi celebri, ed a conferma di ciò uno Continua a leggere…

Il Dottor Enzo Jannacci

Enzo Jannacci

A dispetto della sua immagine pubblica eccentrica e focosa, nella realtà era un uomo di grande rigore e sensibilità umana. Vincenzo (Enzo) Jannacci nasce a Milano il 3 giugno del 1935, da padre aviatore di origini pugliesi, e madre monzese, forse figlia illegittima di un pezzo grosso, qualcuno dice fosse addirittura un conte. Il padre Giuseppe, membro attivo della Resistenza Continua a leggere…

La pressione dei migranti

La pressione dei migranti

Sono ormai lontani i tempi in cui la nostra gente si imbarcava su piroscafi in disarmo per ‘cercare fortuna’ in America e approdava, dopo settimane di navigazione e tribolazioni, nella baia di New York, sull’isolotto artificiale di Ellis Island, l’Isola delle Lacrime, antico arsenale militare, che dal 1892 al 1954 divenne il principale punto d’ingresso per milioni di aspiranti cittadini Continua a leggere…

Un Sommo Deliquio

Paolo e Francesca

Dalla bufera infernale che trascina in eterno le anime dei lussuriosi, Francesca da Polenta è chiamata a raccontare la relazione adulterina con Paolo Malatesta, che invece rimane piangente in silenzio. Alla fine del racconto Dante ha una sincope, recidiva della precedente occorsagli già al termine del Canto III, nell’incontro con il nocchiero Caronte: «e caddi come l’uom cui sonno piglia». Continua a leggere…